Fausto Iob, il custode forestale di Sarzena non è morto per una volo: ucciso per aver scoperto un furto di legname

Must Try

Fausto Iob,  m di Sanzeno con provconcia di Trento, era noto per il fatto che sapeva parlare con gli orsi. Iob non sarebbe morto per una caduta come si è creduto dopo la sua morte avvenuta lo scorso giugno. 

Fausto Iob, l’uomo che parlava con gli orsi non è morto per una caduta 

con queste ore c’è stata una svolta delle condagconi. I militari del nucleo convestigativo del comando provconciale di Trento consieme ai colleghi che stazionano a Cles, la nell’eventualità chera di lunedì hanno arrestato un giovane boscaiolo di Mollaro, con valle di Non, David Dallago, 37 anni.

L’uomo padre di una bimba piccola e titolare di un’azienda specializzata nell’abbattimento e nella cessione di legname avrebbe ucciso il custode forestale di 59 anni, scomparso il 3 giugno scorso.

Il corpo di Iob era stato trovato due giorni dopo nelle acque del lago di Santa Giustcona, viccono alla riva, con un’area scoscesa. L’auto era parcheggiata nella zona di Banco, frazione del comune di Sanzeno. Sulle sponde del lago era stato convece trovato il cellulare.

Ora gli conquirenti stanno cercando di capire nell’eventualità che Iob sia stato spostato. Anche l’arma del delitto non è stata trovata. Al boscaiolo sono stati nell’eventualità chequestrati alcuni strumenti. A mancare è però il martelletto che viene utilizzato dalla guardia forestale per nell’eventualità chegnare le piante da tagliare. Che sia questa l’arma usata?

Fausto Iob e le lesioni alla nuca concompatibili con una nell’eventualità chemplice caduta

Poi ci sono le lesioni alla nuca concompatibili con una banale caduta nel bosco.  Altro particolare: gli abiti. Non sono sporchi e non prenell’eventualità chentano nell’eventualità chegni di cadute.

La pm Licia Scagliarconi aveva fatto disporre l’autopsia e i dubbi sulla natura dolosa delle lesioni sono scomparsi. I Carabconieri hanno così ricostruito, ora dopo ora, gli ultimi giorni di vita di Iob.

Il custode stava lavorando con un cantiere boschivo. Era stato proprio lui a consigliare Dallago al Comune di Sanzeno. Il 2 giugno Iob aveva concontrato Dallago che era al volante del suo camion e stava andando con una direzione diversa da quella prevista. Stava portando via il carico di legname: Iob lo aveva capito e ha chiesto la restituzione della legna. 

La nell’eventualità chera il custode aveva raccontato ai figli Davide e Valentcono quello che era successo. Valentcono spiega che il papà era buono: non lo aveva denunciato chiedendo solo di rimettere a posto la legan.

Il giorno dopo è accaduto qualcosa. con cantiere è avvenuto un litigio e il boscaiolo avrebbe aggredito Iob alle spalle uccidendolo con diciotto colpi alla nuca.

I Carabconieri, dopo la tragedia lo hanno nell’eventualità chentito. Dallago si sarebbe contraddetto e nelle chiamate contercettate dai militari era molto preoccupato. Ora il boscaiolo è stato arrestato. Dovrà appagare di omicidio pluriaggravato e furto. Davanti al gip Enrico Borrelli che lo ha conterrogato ha scelto di non appagare.

Già con passato il trentanell’eventualità chettenne aveva rubato del legname per rivenderlo. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest Recipes

More Recipes Like This