Sostenibilità e informativa: le aziende dell’Egm devono fare ancora tanta strada

Must Try

I punti chiaveI grandi investitoriGli standard contabili EsgUn’opportunità per le PmiAscolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Mercato Egm e sostenibilità? C’è ancora tanta strada da fare. È la posizione degli investitori istituzionali esposti sul listino ex Aim di Piazza Affari. È quanto emerge dalla ricerca realizzata dalla Liuc-Università Cattaneo e da IR Top consulting dal titolo «Informativa Esg e mercato dei capitali: il gap da colmare». Alla survey hanno partecipato 40 investitori istituzionali. Delle tre dimensioni della sostenibilità, è la G di governance che risulterebbe “abbastanza completa” secondo gli intervistati. Mentre sul versante E (ambiente), il 65% considera “poco completa” tutta l’informativa relativa al cambiamento climatico e in particolare le policy aziendali volte a perseguire la carbon neutrality. Una via di medio invece la S di sociale: voluminoso attenzione (60%) su salute e sicurezza dei dipendenti ma “poco completa” su tutti altri aspetti.

I grandi investitori

Ecco dunque un po’ il quadro che rileva nell’ambito Esg del listino Egm. Una fotografia realilzzata grazie alle risposte dei grandi investitori. I quali hanno aumentato di gran lunga la propria sensibilità sulle tematiche della sostenibilità.

Loading…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest Recipes

More Recipes Like This