Bologna, il concerto per la pace in Ucraina: 7mila in piazza Maggiore

Must Try

In alto a sinistra il pubblico in piazza Maggiore, in senso orario: Andrea Delogu, Gli Zen Circus ed Elisa (LaPresse)

Una piazza che ha voglia di pace, ma che ha anche voglia di abbracciarsi, di urlare e cantare insieme, di ritrovarsi con la musica. Piazza Maggiore, a Bologna, ha messo a disposizione la propria scenografia per il concerto Tocca a noi, una serata di musica dalla doppia valenza: urlare forte il no alla guerra, ma anche tornare ad ascoltare musica sotto un palco in un grande concerto di piazza, il primo dopo l’emergenza Covid. importante per noi far vedere che Bologna citt della musica c’ ed orgogliosa di ospitare un evento per la pace. Cos Matteo Lepore, sindaco di Bologna, al concerto. Il sindaco ha ricordato che l’obiettivo della manifestazione di raccogliere fondi per il lavoro della ong Save The Children a sostegno dei bambini ucraini. Si pu donare via sms e telefonando al numero 45533 o sul sito dell’organizzazione.

shadow carousel

Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

  • Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

  • Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

  • Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

  • Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

  • Gianni Morandi, Elisa, Elodie e gli altri: la serata di piazza Maggiore per l?Ucraina

Gli artisti sul palco

La serata iniziata con l’urlo dei settemila che sono riusciti a prenotare il biglietto. La piazza, infatti, non poteva essere gremita, a causa delle limitazioni per il Covid. A rompere il ghiaccio, prima degli Zen Circus, primi artisti ad esibirsi, i promotori del concerto che sono saliti sul palco per invitare i settemila di piazza Maggiore a gridare No alla guerra. Poi il resto del scaletta Elisa, Rancore, Brunori, i Fast Animal e Slow kids, Gaia, Elodie, Noemi, Paolo Benvegn. Fra i protagonisti anche Diodato, il vincitore del Sanremo pre-lockdown, con una canzone, Rumore, che ha fatto parte a tutti gli effetti della colonna sonora degli ultimi due anni, e che forse per la prima volta ha potuto cantare davanti a migliaia di persone che l’hanno intonata, all’unisono, con lui.

Gianni Morandi padrone di casa

E se la Rappresentante di lista stata di fatto l’organizzatrice del concerto, il padrone di casa non avrebbe ovviamente potuto non essere Gianni Morandi, come al solito perfettamente a suo agio in mezzo ad artisti che hanno anche meno della met dei suoi anni e davanti a un pubblico in larga parte composto da coetanei dei suoi nipoti.

La newsletter del Corriere di Bologna

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Bologna e dell’Emilia-Romagna iscriviti gratis alla newsletter del Corriere di Bologna. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

5 aprile 2022 (modifica il 5 aprile 2022 | 22:50)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest Recipes

More Recipes Like This