Kazakistan, dai legami con Mosca alle proteste di piazza: il declino dell’autocrate Nazarbayev

Must Try

Oggi il “sultano di luce” giace sul freddo selciato della piazza principale di Taldykorgan, capoluogo della regione di Almaty. È solo il busto bronzeo dell’ex dittatore, spezzato in due: la stessa fine delle migliaia di statue di Lenin abbattute nell’Urss in via di collasso, oltre trent’anni fa. Beffardo cortocircuito della storia, si potrebbe dire, dato che fu proprio sulle macerie dell’Unione sovietica che Nursultan Nazarbayev ha edificato la sua carriera di autocrate assoluto del Kazakistan.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest Recipes

More Recipes Like This