rabbia per quei morti ‘inaccettabili’

Must Try

Dall’inizio della pandemia in Sicilia sono morte per Covid 6.877 persone e 131.198 in tutta Italia. Riportiamo il dato preciso. Gli arrotondamenti possono fare perdere il senso della catastrofe. Questi numeri sono spigolosi e tragici perché, in effetti, non sono numeri. E dovremmo ricordarcelo.

Oggi il premier Mario Draghi ha parlato di un numero di morti “inaccettabile”. E ha aggiunto: “I vaccini sono sicuri. I vaccini salvano vite. l messaggio ai nostri concittadini deve essere molto chiaro. I vaccini sono sicuri. I vaccini salvano vite”. Due concetti che drammaticamente si legano. Molti sono morti perché non vaccinati, nelle ondate successive della pandemia. Troppi hanno dato retta alle fake news e alle predicazioni delle frange più estreme dei No Vax. Per fragilità e disinformazione sono state perse vite che sarebbero state salvate.

Sul fronte dei contagi le cifre offrono qualche spiraglio: “Ormai da cinque settimane consecutive il dato nazionale mostra una discesa dei nuovi casi settimanali, anche se nell’ultima settimana, rispetto alla precedente, cinque regioni registrano un incremento percentuale dei contagi”, dice il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta.

La Sicilia, come sappiamo, tornerà bianca da dopodomani. L’assessore Razza suggerisce prudenza e chissà se sarà ascoltato. Eppure, dovremmo avere imparato che il Covid, se ti distrai, non perdona. Settemila siciliani morti, con tutti gli altri, sono il prezzo di una lezione durissima. Un numero atroce e, sì, inaccettabile.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest Recipes

More Recipes Like This